SCOPRI CHI SONO

Sono Ilaria e sono la personal Musa.

Uso questo termine per presentarmi in modo sintetico e racchiudere le mie diverse competenze.

Altrimenti ogni volta dovrei usare “Dottoressa in Scienze e Tecniche Psicologiche, counselor bioenergetica, life coach, formatrice, collagista, illustratrice, designer, pittrice, femminista, Moon Mother, strega, sciamana metropolitana, operatrice olistica” e sarebbe troppo lungo e noioso (sì, sono decisamente una multipotenziale). E poi personal Musa mette subito in chiaro il mio obiettivo principale:

aiutarti a seguire l’ispirazione, trovare la tua strada e realizzare chi sei.

Credo che i momenti di crisi siano occasioni per cambiare

Sono convinta che tutti noi abbiamo dei super poteri, le nostre competenze emozionali e umane, che possiamo allenare per fare la differenza nel lavoro e nella vita privata. Penso che la creatività sia un bisogno di ogni essere umano e l’intuito una capacità da potenziare presente in ognuno. E insieme a concretezza e pragmatismo sono risorse fondamentali per la nostra realizzazione. Ho capito negli anni che la felicità è più che altro una questione di scelta e sono una devota al sacro potere della cancelleria: colori, pennelli, carte, forbici, quaderni e penne colorate sono gli strumenti indispensabili per esplorare in modo piacevole i misteriosi territori dell’ispirazione.

Essere la personal Musa

Ho inventato questo termine quando stavo realizzando il mio sogno più grande: mettermi in proprio e creare una professione su misura per me. Farlo è stata un’avventura (e lo è ancora) nata dal bisogno di fare qualcosa in cui trovassi un senso profondo e potessi far confluire le mie diverse capacità.

Arrivarci non è stato un percorso lineare ma un labirinto, una ricerca continua trasformazione dopo trasformazione. Non a caso ho due farfalle tatuate sul collo e il labirinto di Cnosso su un piede a ricordarmelo.
E la vita di chi lavora in proprio non è certo noiosa: bisogna imparare a destreggiarsi tra alti e bassi, tra entusiasmi e mille ansie, e sviluppare parti di sé poco allenate.
Cambiare mi ha sempre destabilizzata (da buona Vergine ascendente Toro), ma anche attirata. E la mia vita, volente o nolente, è stata stravolta molte volte: l’Universo ha spesso in mente una storia più avvincente del copione scontato che puoi immaginare. La sfida allora non è resistere al cambiamento, ma imparare qualcosa ogni volta, restare coerente e fedele a chi sei e mantenere l’apertura durante questo avventuroso viaggio. No, non è per niente facile, ma posso assicurarti che siamo un bel gruppo di esploratori in cammino!

 

L’importante è coltivare la fiducia, mettere a fuoco la meta e rimboccarsi le maniche. Ed è esattamente quello che possiamo fare lavorando insieme.

Una serie di fortunati eventi

Nella mia storia vita privata, formazione e lavoro si intrecciano. Ogni esperienza è stata importante e indispensabile per il passaggio successivo ed è per questo che posso dire che il mio approccio è davvero unico: dentro c’è tutta me stessa.
All’inizio non me ne rendevo conto e la sensazione che sentivo era quella di vagare confusa alla ricerca della mia strada, mentre effettivamente continuavo a cambiare case in giro per l’Italia, materie di studio e lavori.

Ti racconto la mia storia

Sono sempre stata curiosa e adoro approfondire la teoria, ma ho bisogno anche di sporcarmi le mani e creare. Da ragazzina ero una studentessa con ottimi voti e mille attività parallele da portare avanti nel tempo libero: scrittura, pittura, pianoforte, teatro, danza hip hop.
Appassionata d’arte contemporanea, sognavo da grande di farla sul serio. Per anni ho letto riviste d’arte e design, girato per mostre e gallerie, e pensato tanti progetti e idee che però non ho mai realizzato (perché non erano all’altezza, non avevo i mezzi, non era il momento giusto). E questo mi ha fatto sentire a lungo bloccata e frustrata. In quegli stessi anni ho iniziato anche a fare i primi passi nella ricerca spirituale, che mi ha portata poi a trovare per caso un libro, proprio il giorno della festa delle donne, e scoprire così una spiritualità basata sulla sacralità della Natura, sui cicli della Luna e del Sole, e sul divino femminile. Mi sono appassionata a simboli, archetipi, tarocchi e cristalli. Ho avuto la fortuna di studiare e praticare con donne d’ispirazione come Phyllis Curott, Vicki Noble, Starhawk e Lorenza Menegoni. Grazie alla spiritualità, che è parte importantissima della mia vita, ho conosciuto le mie migliori amiche (Giada e Rosanna) e persone fantastiche che si impegnano a cambiare il mondo partendo da un lavoro profondo e autentico su di sé. Ho partecipato alla creazione dell’associazione Argiope – donne nel sacro e il ciclo mestruale e i suoi significati magici ed esoterici sono i temi centrali di uno dei miei primissimi articoli.

Un momento difficile della mia vita (una brutta ernia che mi ha bloccata a letto per mesi) è stato l’occasione per liberare finalmente la mia Artista Interiore, rimasta soffocata per troppo tempo da paure, ansie e troppi ragionamenti. I colori sono lo strumento che più di tutti mi aiuta a entrare in profondità in me stessa, ad ascoltarmi e ricaricarmi.
Scoprire di avere l’endometriosi invece mi ha spinto ad occuparmi ancora di più di empowerment femminile, di guarigione simbolica e benessere psicofisico.
E la fine dolorosa del mio matrimonio poi mi ha permesso di allenare le capacità di resilienza e scoprirmi più forte e radicata di quanto pensassi.

È stato solo dopo aver attraversato tutto questo che ho iniziato a mettere insieme i puntini e a capire poco alla volta che c’è un filo rosso che mi ha sempre accompagnata.

Ogni viaggio inizia con un primo passo

Come hai visto, ho sempre avuto tanti interessi e spesso mi sono sentita in colpa per questo, pensando di non sapere scegliere e non riuscire a capire bene cosa volessi.
Ho compreso poi che sono una multipotenziale e che curiosità e coraggio di iniziare una nuova strada sono proprio la mia forza. Non ho seguito infatti un percorso casuale, ma ho sempre seguito 3 stelle polari che sono i temi principali della mia vita e del mio lavoro.
Quello di cui sono ancora più fiera è che non solo ho iniziato tante cose, ma le ho anche portate a termine e ho realizzato i risultati che volevo! E se ce l’ho fatta io, perché non dovresti riuscirci anche tu?

ARTE E CREATIVITÀ

Sono partita volendo studiare l’espressione più alta del pensiero e della creatività umana, così ho studiato al liceo classico. Poi ho pensato fosse ora di sviluppare la mia di creatività e, dopo aver provato storia dell’arte, mi sono laureata in design all’ISIA di Roma. In realtà non ho mai fatto la designer (ma il logo e la grafica di questo sito sono tutto frutto del mio lavoro), perché mi sono subito specializzata in illustrazione, pittura astratta e collage intuitivo. Sono convinta che l’arte sia uno strumento profondo e divertente per la crescita personale e per questo ho creato l’atelier di creatività selvaggia.

CRESCITA PERSONALE

Dopo la laurea in design, mi sono affacciata al mondo della psicologia e così ho deciso di studiare counseling a mediazione corporea e bioenergetica presso la SIAB, e siccome sono una che vuole sapere le cose bene e andare in profondità, ho preso una seconda laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche a La Sapienza di Roma.
Un passaggio fondamentale è stato il master in life coaching dell’Accademia della Felicità, che mi ha dato gli strumenti per collegare tutte queste competenze in modo efficace e personale. Mi sono poi interessata alla Psicodinamica e alla visualizzazione creativa, sono diventata leader di Yoga della Risata e mi sono specializzata in progettazione di formazione esperienziale e facilitazione di gruppi.

BENESSERE OLISTICO

Intanto, per non annoiarmi, ho continuato a coltivare l’interesse per le discipline olistiche studiando cristalloterapia, massaggio ayurvedico, riflessologia plantare e Reiki. Da più di 10 anni pratico lo sciamanesimo transculturale di Michael Harner e mi sono formata come Moon Mother Avanzata con Miranda Gray. Ho studiando i tarocchi Madrepace con Vicki Noble e seguito Phyllis Currot nella mia ricerca spirituale. Credo che la vera magia sia la nostra vita di tutti i giorni, piena di meraviglie che spesso non vediamo. Stimolo l’intuito utilizzando carte d’ispirazione (ne ho creato anche un mazzo che si chiama Anima Libera), ma non le uso per predire il futuro perché nulla può sostituire il tuo libero arbitrio.

Altre info (sparse) su di me:

  • una volta ho deciso che volevo suonare l’ukulele: così l’ho comprato, ho composto una canzone senza saperlo suonare e ho anche girato un video
  • da piccola passavo le ore a leggere o a registrare audiocassette con programmi inventati in cui facevo sia l’intervistatrice che l’intervistata
  • mi sono sposata in mezzo a un bosco, indossando un abito arancione
  • dopo aver desiderato per anni di diventare un’artista, sono riuscita a esporre le mie opere in un progetto a quattro mani dal nome “Femminile magico”
  • amo Torino, ma ora per amore vivo in Brianza con un poeta e i miei 2 gatti (Lilith e Niso)
  • ho lavorato per diversi anni come libraia
  • ma io leggo praticamente solo saggi, manuali e libri di poesia
  • adoro bere tè e odio il caffè (anche nel tiramisù!)
  • non guardo la tv da più di 10 anni e da allora vivo molto più felice
  • da grande voglio diventare una crazy cat lady eccentrica e piena di tatuaggi

Sei alla ricerca di spunti per realizzarti e sentirti davvero felice?

club della musa

Ricevi risorse gratuite, stimoli e aggiornamenti per una vita ricca d’ispirazione